top of page

Non saranno i bonus a far crescere la Basilicata

Gli ultimi dati della CGIA di Mestre offrono l’ennesimo spunto di riflessione. La Basilicata è il fanalino di coda della crescita nazionale, collocandosi all’ultimo posto con un +0,3% alla voce “crescita del PIL”.


Dopo quella sull’efficienza sanitaria, un’altra classifica poco gratificante per la nostra regione, la quale, nonostante promesse e proclami, continua a collezionare magre figure nelle statistiche che riguardano la crescita economica, il welfare e la sanità.


La verità è una sola. Non saranno i bonus a contribuire allo sviluppo della nostra regione. E non saranno i bonus acqua e gas a impedire lo spopolamento, l’esodo dei giovani verso il Nord Italia o l’estero. E non saranno i bonus a combattere le inefficienze della nostra sanità o la povertà sociale che, ormai, come confermano i dati della Caritas, è diventata un vero e proprio problema trasversale.


Affinché si possano affrontare tali congiunture economiche e sociali con onestà e chiarezza, occorrerebbe innanzitutto uscire da quella “campana di vetro” che i bonus hanno contribuito a costruire attorno all’operato del centrodestra.


Problemi seri e strutturali si affrontano con misure altrettanto straordinarie. Il futuro della Basilicata e dei lucani si gioca su fattori quali la lungimiranza e la capacità di elaborare una strategia di sviluppo in grado di recare un reale e tangibile beneficio al territorio nel suo complesso.


L’economia lucana può essere rivitalizzata soltanto ponendo la necessaria attenzione su temi cruciali quali le infrastrutture, a partire dalla viabilità, l’innovazione, con l’implementazione di nuove tecnologie e di nuove competenze, e la transizione energetica. Senza dimenticare congiunture “sempreverdi” quali lo spopolamento e la sanità, su cui il centrodestra ha ampiamente fallito. Punti imprescindibili per qualsiasi discussione politica.


D’altronde, il progresso collettivo è un progetto a lungo termine, alla cui base c’è un’idea, una visione d’insieme. Si parli d’idee e non di bonus.


Gianni Leggieri

Consigliere regionale della Basilicata

4 visualizzazioni0 commenti
bottom of page