top of page

Il momento del coraggio

Fare politica in assenza di coraggio è molto difficile. Fare proposte, prendere decisioni e agire sotto pressione sono azioni che richiedono tale qualità, la quale non cancella assolutamente i principi etici e morali che caratterizzano ognuno di noi.


Cos’è il coraggio? Il coraggio è quella forza d’animo che permette di affrontare situazioni difficili, prendere decisioni in un momento complicato, fare passi in avanti e indietro, una “forza segreta” che rende possibile avere una marcia in più.


Ultimamente vedo che in determinate circostanze questa qualità nascosta, ma sempre presente nelle persone in grado di saperla trovare, difetta in talune circostanze che la richiederebbero, assieme ad altre peculiarità propriamente politiche, come il pragmatismo e il realismo.


Il coraggio di fare determinate scelte non cancella assolutamente principi morali, etici e politici che caratterizzano ognuno di noi. Anzi, ne rafforza la responsabilità che deriva da assumere una scelta.


Quello che è lapalissiano, però, è che è molto difficile fare politica in assenza di coraggio. Fare proposte, prendere decisioni, agire sotto pressione e con lungimiranza sono azioni che richiedono tale qualità. E a pochi mesi di distanza da un test importante qual è il rinnovo del Consiglio regionale, le circostanze la chiamano a gran voce.


Il momento del coraggio è alle porte. La Basilicata lo richiede, il futuro dei lucani lo pretende. E davanti alle proprie responsabilità è vietato tirarsi indietro.


È giusto e doveroso, invece, raccogliere le forze e affrontare la realtà con decisione e sangue freddo, tenendo sempre ben a mente che fare politica significa fare l’interesse collettivo o della maggioranza e mai soltanto quello di una parte.


Gianni Leggieri

Consigliere regionale della Basilicata

44 visualizzazioni0 commenti

Comentários


bottom of page