top of page

Emergenza criminalità a Potenza e provincia, Leggieri scrive al prefetto

In risposta alla crescente ondata di furti in appartamento e atti criminosi a Potenza e in numerosi comuni della provincia, nei centri cittadini e nelle campagne con furti di mezzi agricoli, il Consigliere Regionale della Basilicata, Gianni Leggieri, ha formalmente sollecitato il Prefetto di Potenza ad adottare misure immediate per garantire la sicurezza dei cittadini.


Negli ultimi giorni, la città di Potenza, così come molti comuni della provincia, tra cui Venosa, Melfi, Rionero in Vulture, Lavello, Montemilone, Pignola, Pietrapertosa, Tolve, hanno registrato un notevole aumento di furti in appartamenti e attività commerciali. Particolare preoccupazione desta l’aumento esponenziale e la modalità degli attacchi ai bancomat, fatti saltare con l’esplosivo. Questa situazione sta generando una profonda preoccupazione tra i residenti.


Il Consigliere Leggieri ha chiesto al Prefetto un'azione incisiva per contrastare tale preoccupante fenomeno, tra cui l'intensificazione dei controlli sul territorio e la convocazione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, al fine di elaborare strategie efficaci di contrasto.


Leggieri ha, inoltre, invitato il Prefetto a farsi portavoce, nei confronti del Governo, della necessità di un rafforzamento degli organici, dei mezzi e delle risorse finanziarie per tutte le forze dell’ordine nella nostra regione.


La sicurezza dei cittadini è una priorità assoluta e solo attraverso la collaborazione tra tutte le Istituzioni competenti sarà possibile restituire tranquillità alla comunità di Potenza e provincia.


“Desta stupore”, conclude il Consigliere, “che il governo nazionale di destra, che a parole declama l'importanza delle forze dell'ordine, poi le lasci a corto di risorse che ne limitano l'operatività. È una contraddizione in termini che non può essere ignorata. Le forze dell'ordine sono la spina dorsale della sicurezza pubblica e negarle il sostegno necessario significa mettere a rischio la sicurezza di tutti noi.

150 visualizzazioni0 commenti

Commentaires


bottom of page